Due supporti a CR 700: i robot lavapavimenti a cui non si può rinunciare!

  • Home
  • News

20

novembre
2020

Socaf implementa la gamma dei suoi robot lavapavimenti affiancando ad ADLATUS CR 700 due nuovi modelli, che aumentano le possibilità di intervento per il lavaggio automatizzato, sia su superfici inferiori sia in spazi più grandi.

Si apre quindi un ventaglio di nuove possibilità, sia per quanto riguarda il rapporto tra spazio da gestire e prestazioni ottenibili, che in termini di puro ritorno dell’investimento. La scelta di un robot per il lavaggio automatico delle grandi superfici è più che mai giustificata!

Oggi è possibile scegliere tra tre modelli con un range di produttività compreso tra i duemila e gli oltre diecimila metri quadri lavabili in un singolo ciclo di lavoro.

Scopri i nuovi ECOBOT 50 ed ECOBOT 75!

La novità ECOBOT

Gli ECOBOT sono la rivoluzione tecnologica nel mondo della pulizia completamente autonoma.

Rappresentano il futuro irrinunciabile del settore del cleaning industriale dove giorno dopo giorno è necessario ridurre l’intervento dell’uomo al minimo, sia per motivi di sicurezza che per i limiti che l’azione umana fisicamente non può superare.

Gli ECOBOT sono robot lavapavimenti per uso commerciale e industriale, integrati con una soluzione avanzata di posizionamento e navigazione autonoma. Sono sviluppati dal team Gaussian Robotics in collaborazione con fornitori esperti di servizi di pulizia.

Provvisti di scocca robusta, sensori avanzati e integrati, sono stati migliorati con funzioni di lavaggio, asciugatura, sterilizzazione e riciclaggio dell'acqua in 4 fasi. Hanno la rivoluzionaria capacità di lavorare vicinissimi al muro, aumentando il tasso di copertura della superficie. Possono inoltre creare e memorizzare la mappa ambientale dei siti ed eseguire le attività di pulizia pianificate in modo indipendente, percependo i cambiamenti dell'ambiente circostante e rispondendo reattivamente e in modo automatico.

I plus di un robot lavapavimenti

  1. Lavoro automatico. La macchina parte da un punto definito e lava gli spazi dove si vuole intervenire. Percorso e modalità di lavoro sono impostati a monte e caricati sul sistema di navigazione. Da questo momento il robot è totalmente autonomo e gestisce senza interventi esterni quanto deciso dal suo amministratore.

  2. Sicurezza garantita in fase di lavoro per persone o cose. I robot lavapavimenti sono dotati di sofisticati sistemi di navigazione per orientarsi nello spazio. Gli stessi apparati che li guidano (telecamere di profondità, laser, lidar 3d, sensori ad ultrasuoni) impediscono contatti con strutture, oggetti o ostacoli non previsti (una persona o un muletto che invade improvvisamente il percorso del robot).

  3. Controllo e report del lavoro fatto. Il monitoraggio del lavaggio, con modalità di intervento, tempi e consumi di acqua e detergente, deve essere reso disponibile all’Amministratore per un riscontro costante dell’attività svolta sia sul display della stessa unità che in remoto.

  4. Semplicità di utilizzo. Per un robot il concetto di facilità di impiego si declina con flessibilità di riprogrammazione. Nessuno vuole un sistema troppo rigido perché nelle Aziende lo spazio è denaro e la possibilità di modificare l’occupazione del suolo rappresenta un plus. Il robot deve quindi adattarsi a condizioni di lavoro anche molto differenti da quelle iniziali, con operazioni semplici di riprogrammazione delle mappe che possano essere facilmente eseguite da personale interno.

Perché l'impiego di un robot può risultare utile e conveniente 

  1. Miglior impiego e riqualificazione delle attività del personale interno. L’ automazione di un lavoro necessario, ma non strettamente legato alla produzione, può liberare tempo per impiegare il proprio dipendente in attività con maggior impatto sulla redditività complessiva. Consideriamo anche che il robot può lavorare in autonomia su più turni nelle 24 ore, incluse le notti, e non richiede pause nelle festività.

  2. Maggiore efficienza. Oltre alla flessibilità di impiego il risultato è deciso prima di dare avvio al lavaggio, ma può essere costantemente monitorato (anche da remoto) e certificato da un report disponibile a fine lavoro. Nessuna perdita di tempo, nessuna zona non lavata, nessun problema legato alla improvvisa mancanza di personale. Inoltre, un reale controllo del lavoro consente di pianificare meglio e ottimizzare la programmazione delle operazioni di pulizia.

  3. Protezione delle informazioni. Esistono contesti dove la sensibilità nei confronti della sicurezza, in termini di riservatezza su quanto si produce o su particolari tecnologie utilizzate, rendono il robot uno strumento unico per la protezione di informazioni sensibili.

  4. Immagine. Non trascuriamo questo aspetto solo apparentemente secondario. In realtà rendere un’immagine di avanzata tecnologia a tutti i livelli di processo aumenta il valore di qualsiasi azienda.

Dove utilizzare i robot lavapavimenti 

L’ultima generazione di robot ha implementato le performance di lavaggio in maniera considerevole. Non sono più macchine che lavano solo gli ambienti relativamente puliti, ma possono tranquillamente affrontare i pavimenti molto sporchi della produzione.

In sostanza l’impiego di un robot si giustifica in tutti i grandi spazi!

Richiedi maggiori informazioni

Compila il form

Verrai contattato da un nostro consulente

Socaf

Specialista in
soluzioni per il cleaning
professionale e per la
qualità degli ambienti
di lavoro.

Visitaci

Via Trieste, 14 | 24046
Osio Sotto (BG)

T +39 035 4876054
F +39 035 4823958
info@socaf.it

 

Via dei Ponticelli, 47 | 25014
Castenedolo  (BS)

T +39 030 2732674
F +39 030 2131527
info@socaf.it

 

Via De Gasperi, 120 | 20017
Mazzo di Rho (MI)

T +39 02 93904406
F +39 02 93904418
info@socaf.it

  • Per saperne di più

Seguici su

Chiamaci

800 480110
Numero verde gratuito

Per info e richieste